Aula occupata per protesta dagli studenti al Politecnico: “Più spazi per studiare” Εκτύπωση
( 0 Votes )
Συντάχθηκε απο τον/την 'Αννα Ειρήνη   
Τρίτη, 10 Δεκέμβριος 2019 16:38

TORINO. Questa mattina l’ex aula Reale Mutua del Politecnico è stata occupata dagli studenti per denunciare la carenza di spazi dove studiare all’interno dell’ateneo.

L’iniziativa, che porta la firma del collettivo Alter.Polis, è nata per tenere alta l’attenzione su uno dei problemi più sentiti di tutta la comunità studentesca.

«Questo spazio - si legge sul volantino affisso nei pressi del locale di corso Castelfidardo - è stato sequestrato agli studenti per farne l’ennesimo locale chiuso e inacessibile». La critica mossa dal collettivo riguarda soprattutto il fatto che, a loro dire, l’ateneo avrebbe deciso di mettere l’aula a disposizione “di aziende private per programmi di formazione”.

«Come studenti e studentesse - rivendica il gruppo  - abbiamo invece bisogno di spazi per studiare, spazi per mangiare, spazi per socializzare. Il nostro ateneo, però, non ha mai preso seriamente in considerazione il problema: l'unico miglioramento degli ultimi anni è dovuto alla lunchroom per cui ci siamo tanto battuti dentro e fuori gli organi di governo»

Per questo, fa sapere Alter.Polis,«oggi lanciamo assemblea permanente di autogestione nell’aula aPerta (così è stata ribattezzata, ndr). Come studenti e studentesse stiamo ripulendo lo spazio e lo stiamo attrezzando con tavoli e sedie per avere uno luogo di studio e, nel locale accanto, uno spazio di aggregazione».

https://www.lastampa.it/