BOMBA IN UNA SCUOLA DI BRINDISI. MORTA UNA RAGAZZA, UN' ALTRA E' GRAVE Εκτύπωση
( 1 Vote )
Συντάχθηκε απο τον/την 'Αννα Ειρήνη   
Σάββατο, 19 Μάιος 2012 13:44

L'ingresso dell'Istituto Morvillo con i resti dell'esplosione.

Brindisi, bomba in una scuola.

lastampa.it


L'ordigno era stato posizionato sul muretto vicino all'ingresso. Sette ragazzi sono rimasti feriti.
In città era previsto l'arrivo della carovana antimafia. Il sindaco:
«Un attacco della criminalità organizzata senza precedenti»
brindisi

Un ordigno è esploso nelle prime ore della mattinata nell’Istituto professionale Morvillo Falcone per la moda e il turismo, prevalentemente frequentato da ragazze, a Brindisi.

Pesante il bilancio dell'esplosione. Una  studentessa ha perso la vita, un'altra è in gravissime condizioni. Altri sette ragazzi sono rimasti feriti. La notizia è stata resa nota dall’assessore regionale alla Protezione Civile, Fabiano Amati che ha avviato le operazioni di soccorso. L’esplosione è stata violentissima come dimostrano i vetri rotti sia nell’istituto scolastico ma anche in alcune palazzine vicine. Secondo quanto si apprende l'ordigno sarebbe stato composto da tre bombole di gas collegate tra loro e azionato a distanza. A Brindisi sono arrivati sia gli uomini del Ros dei carabinieri sia quelli del Servizio centrale operativo della polizia.

Grande sgomento e paura si respira tra gli abitanti della zona. In questi giorni ricorre il ventennale dell’attentato di Capaci al giudice Falcone e oggi nel Brindisino è previsto il passaggio della Carovana antimafia. Il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola è arrivato nel luogo dell'esplosione dove si trova l’assessore regionale Amati: «Ci sono i vigili del fuoco - racconta - non ci sono studenti, un muro della scuola è completamente annerito e ci sono detriti ovunque. È un disastro». Anche il ministro Profumo ha disdetto gli impegni per poter essere presente. Tutte le scuole cittadine brindisine sono state prudenzialmente fatte evacuare. Nelle ultime settimane c’era stata una recrudescenza di fenomeni criminali con un attentato al presidente della commissione antiracket di Mesagne e l’allarme lanciato dalle istituzioni locali che aveva anche portato a un incontro con il ministro dell’Interno.

Il primo commento del sindaco di Brindisi Cosimo Consales è affidato a TeleNorba: «Un attacco della criminalità organizzata senza precedenti». «È stato fatto per uccidere». Ne è convinto il preside dell’istituto "Morvillo Falcone" di Brindisi, Angelo Rampino, che è in ospedale, dove attende di sapere gli sviluppi delle condizioni di salute delle ragazze ferite nell’esplosione. Il preside ha raccontato che proprio stamani ha tardato ad arrivare a scuola dove giunge solitamente verso le 7,15-7,30, per un contrattempo, doveva fare gasolio all’auto, che lo ha fatto tardare.Prendendo il caffè con il titolare della stazione di servizio ha appreso dalla figlia di questi, che gestisce il bar dell’istituto scolastico, che era avvenuta l’esplosione. D’altra parte i botti erano stati avvertiti da egli stesso, che era peraltro ad una certa distanza. Il preside ha detto che le ragazze - l’istituto professionale ’Morvillo Falconè è prevalentemente femminile - sono state raggiunte dall’esplosione mentre entravano a scuola. «Sarebbe bastato che l’esplosione fosse avvenuta solo qualche minuto dopo e non avrebbe avuto queste conseguenze».

........................................................................................................................

Έκρηξη σημειώθηκε μπροστά σε σχολείο του Μπρίντιζι της νότιας Ιταλίας με αποτέλεσμα να τραυματιστούν πέντε μαθητές, από τους οποίους οι δύο είναι σε σοβαρή κατάσταση, ανακοίνωσε ο Φαμπιάνο Αμάτι, αξιωματούχος της τοπικής υπηρεσίας πολιτικής προστασίας.

Σύμφωνα με την ιστοσελίδα της εφημερίδας La Repubblica, σημειώθηκαν δύο εκρήξεις την ώρα που οι μαθητές του επαγγελματικού λυκείου Morvillo Falcone έμπαιναν στις τάξεις, με αποτέλεσμα να προκληθεί πανικός. Οι βόμβες, σύμφωνα πάντα με την εφημερίδα είχαν τοποθετηθεί σε σακίδια μπροστά στο κτίριο.

ΑΠΕ

Τελευταία Ενημέρωση στις Σάββατο, 19 Μάιος 2012 16:16