I metodi educativi violenti hanno solo effetti negativi Εκτύπωση
Συντάχθηκε απο τον/την Maya   
Κυριακή, 19 Μάιος 2019 07:59

di Federica Gambino

Numerosi studi hanno dimostrato che i metodi educativi violenti, cioè che utilizzano punizioni fisiche, urla, aggressioni verbali hanno effetti negativi per la salute psicologica dei bambini e degli adoloscenti. I primi svilupperanno comportamenti aggressivi, mentre i secondi saranno a rischio depressione.

Come ottenere allora la disciplina? Possiamo aggrapparci al pensiero di Maria Montessori, secondo la quale è inutile contare sui comandi, predicazioni e rimproveri: all'inizio questi potranno dare un'illusione di una qualche efficacia, ma con il tempo si comprenderà che quell'illusione rimarrà tale. L'origine della disciplina deve essere ricercata nel lavoro spontaneo. Attraverso certi esercizi i bambini non muovono soltanto i loro muscoli, ma ordinano la loro mente e questa particolare attività svilupperà la volontà. Tutto questo permette ai bambini di diventare sempre più consapevoli di se stessi e dell'ambiente circostante. Raggiungono così un grado superiore di sviluppo della loro personalità, grazie alla libera scelta delle loro occupazioni. La disciplina che ne risulta non è data da un bambino che sa star buono, ma da un individuo che si è perfezionato, superando i limiti consueti della sua età.

La mia esperienza personale in qualità di educatrice in un asilo nido conferma quanto detto. Se un bambino fa qualcosa di sbagliato, non serve a nulla sgridarlo alzando la voce, perchè spesso accade che inevitabilmente ripeterà ciò che ha fatto. Occorre piuttosto incanalare la sua energia in un'attività che andrà scegliendo spontaneamente. Solo allora quel bambino sarà sulla via della disciplina. A volte tutto questo risulta molto difficile da concretizzare, ma bisogna sempre tenere a mente che i metodi educativi violenti sono controproducenti per tutti, sia per i bambini che per gli adulti stessi.

http://italia.reteluna.it/it/i-metodi-educativi-violenti-hanno-solo-effetti-negativi-PjK.html?fbclid=IwAR1iOYIsD1cE5uDNxF1ozmwOBr9y2bhmHyo79yelGzOibzxPBuDjdgUbpNw