8 termini stranieri che usiamo sbagliando Εκτύπωση
Συντάχθηκε απο τον/την KATEPINA M   
Πέμπτη, 23 Ιούλιος 2020 13:56

8 termini stranieri che usiamo sbagliando - Radio Monte Carlo

Sono ormai parte del nostro vocabolario quotidiano, ma in realtà non hanno lo stesso significato che gli diamo in italiano.

Il nostro vocabolario quotidiano è ormai pieno di termini provenienti da lingue straniere, talvolta intraducibili o considerati italiani, per quanto siano radicati nel parlare comune.

Non tutti sanno però che, proprio alcuni di questi termini, se usati nel loro paese d'origine (o presunto tale) non verrebbero compresi!

Questo perché, in realtà, il loro significato originario non è quello con cui li usiamo noi e lo stesso oggetto o concetto è espresso addirittura con tutt'altri termini.

Ecco i principali termini stranieri che si usano comunemente, sbagliando, individuati dall'app Babbel:

Movida
In italiano indica la vita notturna molto animata di una località piena di locali e club.
In spagnolo, invece, il termine è molto più specifico. Si riferisce infatti al particolare clima vitale che si respirava in Spagna negli anni Ottanta, dopo il ritorno della democrazia.

In spagnolo si direbbe vida nocturna.

Bikini
Il termine è usato in modo corretto per indicare il costume a due pezzi creato nel 1945, che prende il nome dall’atollo delle Isole Marshall, Bikini appunto.

Tuttavia, in Catalogna, il bikini è un tipo di toast prosciutto e formaggio.

Autostop
Fare l’autostop per avere un passaggio e raggiungere un luogo senza spese va bene se non ci si trova nei paesi anglosassoni. Qui il termine da usare è hitchhiking.

Camping
Una soluzione economica per le vacanze è sicuramente prenotare in un camping, termine che suona inglese, ma che non lo è.  Nei paesi anglosassoni infatti "Camping" è l’azione del fare campeggio, non il posto in cui farlo, che invece si chiama campground.

Zapping
Fare zapping per cercare il proprio programma televisivo preferito è un termine totalmente italiano.

In inglese Zapping significa muoversi rapidamente e all’improvviso, mentre di fronte alla tv si fa channel hopping.

Abat-jour
In italiano indica la lampada che si tiene normalmente sul comodino, ma sarebbe solo il paralume. In francese, il termine corretto è lampe de chevet, lampada da comodino.

Playback

Il termine che in italiano indica una performance fatta non live, ma su un brano registrato in precedenza, tradotto dall'inglese significherebbe letteralmente riascoltare un pezzo di brano, tornare indietro ad un certo punto.

Il termine inglese corretto è lip-synch.

Pressing
Nel vocabolario sportivo, indica un’azione continua e pressante per prendere possesso della palla, ma viene usato anche in altro contesti per definire in genere un’azione persistente con lo scopo di ottenere qualcosa.

In inglese questa connotazione non esiste, perché pressing si traduce come urgente. Il termine corretto è (to put) pressure on someone, mettere pressione a qualcuno.

https://www.radiomontecarlo.net/news/curiosita/1266816/8-termini-stranieri-che-usiamo-sbagliando.html